Upgrade di WordPress

wordpress1 Mi sono deciso oggi a fare l’upgrade della piattaforma WordPress di questo sito.

Ho aspettato un po’ a fare il passaggio alla release 2.3.x perchè volevo che diventasse un po’ stabile dopo il rilascio iniziale e così ho fatto il salto alla versione 2.3.1.

Fortunatamente il plugin WordPress Automatic Upgrade, che avevo precedentemente usato in occasione del primo upgrade, ha svolto egregiamente il suo lavoro e l’upgrade è stato assolutamente indolore.

Unica accortezza, subito dopo la conclusione del processo, di reimpostare le proprietà del file index.php con il valore 755, altrimenti il blog non viene visualizzato.

Le novità potrebbero non fermarsi qui, vedremo se avrò il coraggio di affrontarle. Ho sempre una paura matta di rompere tutto!

What is a Blog?

Approfitto della realizzazione video dei ragazzi della Common Craft, che realizzano degli ottimi video esplicativi di argomenti tecnologici in modo semplice e immediato, per aiutare a capire cosa è un blog.

Attenzione utilizzatori di CoComment!

Techcrunch, il sito di informazioni tecniche su internet e dintorni, mette in guardia dall’utilizzo di servizi di tracking dei commenti quando si frequentano siti di banche online e carte di credito.

Nei commenti alla notizia, un blogger in particolare, fa riferimento all’utilizzo personale di CoComment e cosa ha comportato quando ha scritto dei messaggi sul sito della Citibank.

Quindi, attenzione a quando si accede ai propri servizi importanti quali quelli delle banche online (ma questo vale come regola generale) e, in questo caso, alle comunicazioni con la banca!

The Death of E-Mail – TEENAGERS ARE ABANDONING THEIR YAHOO! AND HOTMAIL ACCOUNTS. (Chad Lorenz/Slate)


The Death of E-Mail  —  TEENAGERS ARE ABANDONING THEIR YAHOO! AND HOTMAIL ACCOUNTS.  DO THE REST OF US HAVE TO?  —  By 2002, everyone in my family had become an Internet convert.  For the technophobic older generation, signing up for an e-mail account was a concession to us youngsters …



Source:   Slate

Author:   Chad Lorenz

Link:   http://slate.com/id/2177969/pagenum/all/#page_start


Techmeme permalink

Hidden crime of ‘wi-fi tapping’: only 11 arrests but most of us are guilty (Times of London)

Hidden crime of ‘wi-fi tapping’: only 11 arrests but most of us are guilty  —  More than half of computer users have illegally logged on to someone else’s wi-fi connection yet only 11 people have been arrested for the crime, an investigation by The Times has found.



Source:   Times of London

Link:   http://technology.timesonline.co.uk/tol/news…


Techmeme permalink

I.B.M. to Push ‘Cloud Computing,’ Using Data From Afar (Steve Lohr/New York Times)

I.B.M. to Push ‘Cloud Computing,’ Using Data From Afar  —  I.B.M. plans to build a sizable business by bringing Google-style computing to mainstream corporate customers.  —  The I.B.M. strategy, to be announced today, seeks to exploit the technical work and commercial interest in large data centers …



Source:   New York Times

Author:   Steve Lohr

Link:   http://www.nytimes.com/2007/11/15/technology/15blue…


Techmeme permalink

High-quality YouTube videos coming soon (Rafe Needleman/CNET News.com)

High-quality YouTube videos coming soon  —  YouTube co-founder Steve Chen, speaking at the NewTeeVee Live conference today, confirmed that high-quality YouTube video streams are coming soon.  Although YouTube’s goal, he said, is to make the site’s vast library of content available to everyone …



Source:   CNET News.com

Author:   Rafe Needleman

Link:   http://www.news.com/8301-10784_3-9817732-7.html


Techmeme permalink

Colossus cracks codes once more (Mark Ward/Press Association)


Colossus cracks codes once more  —  Technology Correspondent, BBC News website  —  Bletchley’s code-breaking effort shortened the war by many months  —  For the first time in more than 60 years a Colossus computer will be cracking codes at Bletchley Park.



Source:   Press Association

Author:   Mark Ward

Link:   http://news.bbc.co.uk/1/hi/technology/7094881.stm


Techmeme permalink

Le versioni "light" del software stanno migrando sul web?

La sensazione che mi sto facendo, ma che credo sia condivisa da molti, è che ci sia in atto una tendenza da parte delle aziende di software più famose ad entrare sempre più prepotentemente nel mercato delle applicazioni online, viste come un servizio da offrire a chi si collega in rete: le cosiddette "Service Oriented Applications".

E’ un orientamento che già si sta affermando nel campo delle applicazioni per le aziende e ora si sta allargando anche all’utenza consumer.

Basta vedere come, nell’era del web 2.0, si stiano sempre più proponendo servizi per poter gestire qualsiasi tipo di documento senza la necessità di avere un software installato sul proprio pc. Google è stato un precursore in questo campo e altri si stanno cimentando sullo stesso terreno come Zoho.

Ma l’impressione è che anche coloro che sono cresciuti grazie alle vendite delle applicazioni stand alone, stiano invece ripensando la propria strategia andando a confrontarsi con i nuovi entranti sui servizi online.

Microsoft ha lanciato la sua piattaforma Live, per adesso limitata ad alcuni servizi, ma con l’intenzione di offrire sempre più strumenti di editing evoluti.

Adobe, invece, sembra pronta a rilasciare entro la fine dell’anno una versione beta, su web, del suo famoso prodotto Photoshop versione express che addirittura dovrebbe sostituire la versione pacchettizata.

Si va verso il "pay per use" anche nel campo dei programmi di produttività personale? Quali implicazioni per l’utente finale?

FeedJournal ovvero come realizzare un tabloid con i vostri articoli

Newspaper Thumbnail

Mi è capitato di imbattermi nel sito feedjournal.com che, sostanzialmente, è un servizio di pubblicazione dei contenuti di un feed RSS  in formato pdf e con look da quotidiano stampato!

Ho così sperimentato la cosa inserendo il feed di questo blog e il risultato lo potete constatare anche voi nel widget, nella barra laterale, che viene rilasciato al termine della procedura di iscrizione al loro servizio.

Per adesso è gratuito, con delle limitazioni funzionali, mentre ci sono due piani a pagamento che consentono un editing del giornale prima della pubblicazione.

Certo, con il mio scarso contenuto "giornalistico" non è un bel quotidiano quello prodotto, ma penso che con altri blog e migliori feed si possa fare un bel giornale!