luglio 1, 2011

Tesco: Homeplus Subway Virtual Store

Un’interessante iniziativa in Corea del Sud per virtualizzare i supermercati, sfruttando i sempre più diffusi smartphone e i posti di grande passaggio come possono essere le stazioni delle metropolitane.
Per la distribuzione che già sfrutta il canale internet potrebbe essere occasione di ulteriore sviluppo di questo segmento.

Posted via email from astruso’s posterous

giugno 24, 2011

Nanosys QDEF Screen technology hands-on at SID 2011

Una tecnologia (coperta in USA da 400 brevetti!) per migliorare la qualità delle immagini degli schermi LCD senza aumentare la risoluzione.
Il segreto? Sta nell’utilizzo di LED blu anzichè bianchi in combinazione con uno strato diffusore all’interno dello schermo di colore giallastro invece che bianco.
Questa combinazione restituisce una luce bianca migliore e rende i colori dei fosfori dei cristalli liquidi più reali.
Vedere per credere!

Posted via email from astruso’s posterous

ottobre 24, 2010

La Sony termina la produzione del Walkman

Incredibile, la Sony ha continuato finora a produrre ancora i mitici apparecchi analogici per l’ascolto personale e in movimento della musica.
Evidentemente è esistito ancora un mercato, probabilmente nei paesi meno digitalizzati della terra, per questi apparati che hanno rappresentato una rivoluzione, non solo tecnica, nel modo di ascoltare la musica.
Ricordo ancora la moda che si diffuse rapidamente alla fine degli anni 70 tra i ragazzini per sfoggiarlo soprattutto nelle occasioni di ritrovo e la miriade di cloni che si susseguirono.
Anche il buon vecchio nastro delle musicassette ha fatto il suo tempo…

Posted via email from astruso’s posterous

ottobre 5, 2009

Ancora sulla realtà aumentata. Mattel sta realizzando le battaglie di soldatini del futuro!

Un’altra dimostrazione dell’utilizzo della realtà aumentata trova applicazione in un prodotto che Mattel sta sperimentando per dimostrare come si giocherà a soldatini nel futuro… Basterà una carta con alcuni simboli riconoscibili da una webcam e il gioco è fatto!
Niente più diorami, plastici e vari accessori per ricreare gli scenari di guerra che utilizzavamo da bambini. Solo simulazione digitale.
Sicuramente farà contente le mamme che non si ritroveranno le camere dei ragazzi trasformate in campi da battaglia, ma forse spegne un po’ della creatività che si poteva mettere nella preparazione del gioco (che è la cosa più bella, a mio avviso)!

Posted via web from astruso’s posterous

settembre 23, 2009

Courier: un booklet pc da Microsoft presto in arrivo?


To watch the video, you’ll first need to install the flash player.

Sembra che sia già in uno stadio prototipale avanzato questo booklet da Microsoft. Non si può definirlo tablet, come altri prodotti in arrivo da concorrenti, perchè la sua forma si ispira a quella dei taccuini. Infatti si compone di due schermi affiancati, ma ripiegabili, di circa 7″ protetti sul dorso da una copertina simile a quella dei libri, con integrata su uno dei dorsi una videocamera.
Altra cosa degna di nota è l’interfaccia utente che potrà essere sia sensibile al tocco delle dita così come controllata tramite uno stilo con riconoscimento della scrittura.
Insomma, un oggetto molto interessante!

Posted via web from astruso’s posterous

settembre 23, 2009

7 fundamentals of IT project success | IT Project Failures

Quali sono i fattori chiave di successo di un progetto IT? Condivisibile, magari assegnando pesi diversi alle differenti variabili.

Posted via web from astruso’s posterous

settembre 20, 2009

Sempre in tema di Realtà Aumentata

In una precedente pubblicazione avevamo parlato di realtà aumentata, cioè la possibilità di arricchire di contenuti multimediali le immagini riprese da una videocamera incorporata in uno smartphone.

Nokia rilancia presentando un video concettuale di quella che potrebbe essere in un futuro, forse non così lontano, un’interfaccia di ripresa immagini alternativa allo samrtphone cioè un paio di occhiali e cuffie senza fili che consentono alla persona di vedere proiezioni di informazioni, di varia natura, proiettate sulle immagini intorno a sè che si stanno guardando.

Affascinante e inquietante allo stesso tempo. Quanto saremo dipendenti dagli oggetti tecnologici in futuro che vorranno dispensarci in ogni momento di informazioni?

marzo 4, 2009

Il futuro tecnologico

Nel video che si presenta viene illustrata la visione di come sarà in futuro l’utilizzo della tecnologia informatica secondo Microsoft.

Un fiorire di interfacce sensibili al tocco, utilizzo di realtà virtuale aumentata, fogli speciali a cristalli liquidi e chi più ne ha più ne metta.

Il tutto è sicuramente bello e accattivante. La domanda da porsi è quando ciò si avvererà!

Fonte: technorati.it

Technorati Tag: ,,

ottobre 5, 2008

Il futuro degli apparati mobili

Ormai è un dato di fatto. Gli apparati mobili saranno sempre più qualcosa che non servirà solamente a comunicare. Essi già adesso incorporano accessori come i gps, le fotocamere, le memorie di massa, ma sarà soprattutto il software ad arricchire di funzionalità tali oggetti.

E’ il caso di questo software di cosiddetto “social tagging” che, praticamente, consentirà di marcare ciò che viene ripreso dall’obbiettivo della telecamera e dare descrizioni che potranno essere a loro volta condivise con altri.

Si tratta di un esperimento, per ora, realizzato da una software house giapponese, Tonchidot, che l’ha presentato all’evento Techcrunch 50, da poco conclusosi.

agosto 30, 2008

Ubiquity: un’estensione di firefox che cambierà il browser

Mozilla Labs ha annunciato qualche giorno fa l’avvio di un progetto, naturalmente open source, che nelle loro intenzioni dovrebbe rendere molto più amichevole l’utilizzo del browser per tutta una serie di attività che, attualmente, richiederebbero all’utente tutta una serie di passaggi manuali e conoscenze nell’utilizzo dei diversi servizi web che rientrano nella voce dei cosidetti mashups.

Poniamo il caso che si voglia organizzare una pizzata con alcuni amici presso un locale che nessuno di noi abbia ancora frequentato.

Questo implica una ricerca sul web per individuare il locale, una ricerca sulla mappa per trovare la sua collocazione, l’apertura poi del servizio di posta per preparare l’email da mandare agli amici incollando i vari riferimenti e la mappa che sono stati in precedenza trovati.

Ubiquity, nelle intenzioni di Mozilla Labs, automatizzerà in buona parte il processo evitando all’utente molte attività, semplicemente attraverso l’evidenziazione dei testi scritti ad esempio nell’email e richiedendo la ricerca dei link o delle posizioni sulla mappa, restituendo il risultato direttamente nel messaggio che si sta scrivendo.

Il video, in inglese, che segue è sicuramente molto esplicativo delle potenzialità del progetto.

Ubiquity è stato rilasciato in versione prototipale 0.1 con il relativo tutorial.