Internet è appesa a un filo!

In realtà è appesa a molti “fili” che sono i cavi in fibra ottica che collegano tra loro i vari continenti, le cosiddette dorsali.

Finchè nessuno li tocca, fanno egregiamente il loro lavoro, trasportano dati in continuazione lungo i fondali degli oceani e dei mari.

Sono saliti alla ribalta delle notizie in questi giorni perchè, nell’arco di 48 ore, sono avvenute tre rotture accidentali a tre cavi diversi in medio oriente e davanti alle coste dell’Egitto. La prima rottura ha interessato due cavi che corrono sui fondali uno vicino all’altro nei pressi di Alessandria d’Egitto. Sembrerebbe a causa di un’ancora di una nave alla fonda, davanti al porto. Per l’altro, avvenuto vicino a Dubai, non si conoscono ancora le cause.

Le conseguenze di queste rotture sono state una riduzione della capacità trasmissiva della rete, tra l’Europa e l’India, del 75%.

In ogni caso, l’architettura della rete ha dato dimostrazione di solidità nel suo complesso, perchè il traffico si è ridistribuito sulle altre dorsali e anche tramite le comunicazioni satellitari, cosa che era stata pensata da chi aveva progettato la prima rete su protocollo IP per scopi militari, Arpanet.

Ecco una rappresentazione di tutte le reti oceaniche sparse per il globo.

via http://news.bbc.co.uk/2/hi/technology/7222536.stm

Technorati Tag: ,,,

 

Una risposta a “Internet è appesa a un filo!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*