Project Glass: One day… – YouTube

Dalla realtà aumentata alla realtà, possiamo dire, indossata.
Potrebbe essere questa la chiave di volta perchè possa prendere piede l’utilizzo della realtà aumentata?
Liberare le mani dal dover tenere qualcosa che inquadri ciò che gli occhi stanno vedendo?
Forse. E forse anche perchè toglierebbe dalla sensazione di imbarazzo di sentirsi osservati nel mentre si passeggia con un apparecchio in mano che inquadra tutto e tutti…

Posted via email from astruso’s posterous

L’Italia non è una repubblica fondata sul lavoro | Linkiesta.it

Media_httpwwwlinkiest_jucrx

Interessante infografica che mette in evidenza come in Italia siano di più coloro che non lavorano rispetto a chi è occupato, considerando nel computo anche i lavoratori precari.
Peggio di noi solo Ungheria e Turchia.
Naturalmente poi, come in tutte le statistiche, si evidenziano differenze sostanziali tra regione e regione, per cui le regioni del Nord possono presentare rapporti anche migliori di alcune nazioni europee, il che significa che il dato a livello nazionale è fortemente condizionato dalla disastrosa situazione occupazionale del meridione d’Italia.

Posted via email from astruso’s posterous

Nuovo look a pietroiusti.net

Con oggi si da inizio a a un ridisegno del blog adottando un tema appena uscito che prende spunto dalle nuove pagine profilo di Facebook.
Il tema è stato realizzato da un bravo web designer italiano, JuliusDesign, che lo ha realizzato poche ore dopo l’annuncio delle novità di Facebook.
Spero di completare il lavoro nelle prossime ore!

Lo Spam tocca i livelli minimi dal 2008

Media_httprwwreadwrit_btoap

Interessante articolo da Read Write Web sulla diminuzione dello spam rispetto ai livelli di qualche anno fa.
Effettivamente qualche miglioramento, nel mio piccolo, l’avevo notato anch’io, così come lo spostamento degli oggetti delle mail di spam verso altri temi diversi da quelli “farmaceutici”.
Vale la pena leggere l’articolo originale nel link.

Posted via email from astruso’s posterous

Tesco: Homeplus Subway Virtual Store

Un’interessante iniziativa in Corea del Sud per virtualizzare i supermercati, sfruttando i sempre più diffusi smartphone e i posti di grande passaggio come possono essere le stazioni delle metropolitane.
Per la distribuzione che già sfrutta il canale internet potrebbe essere occasione di ulteriore sviluppo di questo segmento.

Posted via email from astruso’s posterous

Nanosys QDEF Screen technology hands-on at SID 2011

Una tecnologia (coperta in USA da 400 brevetti!) per migliorare la qualità delle immagini degli schermi LCD senza aumentare la risoluzione.
Il segreto? Sta nell’utilizzo di LED blu anzichè bianchi in combinazione con uno strato diffusore all’interno dello schermo di colore giallastro invece che bianco.
Questa combinazione restituisce una luce bianca migliore e rende i colori dei fosfori dei cristalli liquidi più reali.
Vedere per credere!

Posted via email from astruso’s posterous

La Sony termina la produzione del Walkman

Incredibile, la Sony ha continuato finora a produrre ancora i mitici apparecchi analogici per l’ascolto personale e in movimento della musica.
Evidentemente è esistito ancora un mercato, probabilmente nei paesi meno digitalizzati della terra, per questi apparati che hanno rappresentato una rivoluzione, non solo tecnica, nel modo di ascoltare la musica.
Ricordo ancora la moda che si diffuse rapidamente alla fine degli anni 70 tra i ragazzini per sfoggiarlo soprattutto nelle occasioni di ritrovo e la miriade di cloni che si susseguirono.
Anche il buon vecchio nastro delle musicassette ha fatto il suo tempo…

Posted via email from astruso’s posterous

Pietroiusti.net diventa mobile!

Una delle tendenze del momento nel web è sicuramente quella di rendere i contenuti pubblicati facilmente fruibili dai telefoni cellulari o smartphone, come si usa definire oggi i terminali dotati di schermi più grandi e funzionalità per accedere a internet, pubblicare foto e filmati e altre ancora.

La rapida e costante diffusione che questi stanno avendo negli ultimi tempi fa sì che i creatori di contenuti provino a renderli più facili e accessibili anche a chi consulta il web in mobilità.

Si stanno quindi diffondendo degli appositi plugin per le diverse piattaforme di pubblicazione di blog che consentono di creare una versione mobile del sito, in automatico, riconoscibile sulla base del tipo di browser che accede alle pagine.

Ho voluto sperimentare, nel mio piccolo, uno di questi plugin proprio per questo sito, ricorrendo a uno dei più diffusi per la piattaforma WordPress, il framework su cui poggia pietroiusti.net.

Si tratta di WPtouch, un’estensione dedicata in particolare al cellulare di casa Apple, l’Iphone, ma non solo, essendo comunque adatta a creare pagine consultabili anche da altri browser mobili, tipo Opera Mini.

Ho preparato, quindi, un breve video in cui illustro l’installazione del plugin e di alcune caratteristiche di configurazione ed infine il risultato che si raggiunge quando si accede con un Iphone o Ipod.

Buona visione e, nel caso utilizziate anche voi uno dei plugin per rendere mobile il vostro blog, potete lasciare un commento per uno scambio di idee.


WPtouch from Astruso on Vimeo.

Considerazioni in ordine sparso

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi