Sempre in tema di Realtà Aumentata

In una precedente pubblicazione avevamo parlato di realtà aumentata, cioè la possibilità di arricchire di contenuti multimediali le immagini riprese da una videocamera incorporata in uno smartphone.

Nokia rilancia presentando un video concettuale di quella che potrebbe essere in un futuro, forse non così lontano, un’interfaccia di ripresa immagini alternativa allo samrtphone cioè un paio di occhiali e cuffie senza fili che consentono alla persona di vedere proiezioni di informazioni, di varia natura, proiettate sulle immagini intorno a sè che si stanno guardando.

Affascinante e inquietante allo stesso tempo. Quanto saremo dipendenti dagli oggetti tecnologici in futuro che vorranno dispensarci in ogni momento di informazioni?

Office 2010: la svolta web di Microsoft

Doveva succedere.

Microsoft ha capito, forse impiegando più tempo del previsto, che avrebbe perso parte della clientela che utilizza il suo pacchetto di applicativi più famoso, Office, se non fosse scesa anch’essa nella arena delle web applications che concorrenti come Google e Zoho propongono già da tempo come alternative online al pacchetto di produttività personale della casa di Redmond.

Una delle caratteristiche più rilevanti della nuova release di Office 2010, presentata il 13 luglio scorso, sarà infatti quella di avere, oltre al pacchetto classico delle applicazioni quali Word, Excel, Powerpoint, Outlook, Access e altre che si installano sui singoli pc, anche le corrispondenti versioni su web accessibili da browser (non solo Internet Explorer, ma anche Firefox), che replicheranno, in buona parte, le stesse funzioni delle versioni installate sugli hard disk locali.

Non solo, ma l’utilizzo delle versioni online dei prodotti Microsoft consentirà anche il loro uso collaborativo, consentendo a un team di lavoro di intervenire in modo diretto su un documento condiviso online, applicando modifiche e rendendole immediatamente visibili a tutti. Questo era uno dei punti di forza delle applicazioni di Google Docs.

Il video che segue, girato dal famoso blogger tecnologo americano Robert Scoble, mostra le novità delle web applications di Office 2010 per bocca di uno dei suoi product manager.

Iran, diritti civili e informazione

Quello che sta succedendo in questi giorni in Iran può rappresentare un punto di svolta storico per il destino non solo di questo importante Paese medio orientale, ma anche per il futuro dell’informazione.

Si sta assistendo, infatti, a un tentativo da parte di una fetta di popolazione, quella probabilmente più giovane e più liberale, di rivendicare una vera democrazia per la loro terra da troppo tempo in mano a oligarchie religiose e radicali.

Non è detto che vi riusciranno, almeno nel breve periodo, ma è interessante notare come, malgrado i tentavi di controllo dell’informazione che vengono da sempre attuati nei Paesi totalitari, in questo caso si sta affermando la forza dell’informazione che arriva “dal basso”, cioè dai cittadini che, grazie alle nuove tecnologie di comunicazione, riescono a far varcare i confini chiusi di questo genere di paesi alle informazioni, alle notizie e alle testimonianze visive di ciò che avviene veramente.

E’ il trionfo dei servizi di social networking come Twitter, Youtube, Facebook e altri che riescono ad aggregare informazioni nelle forme più disparate e a diffonderle in tutto il mondo.

Purtroppo informazioni, immagini e video che arrivano sono spesso molto crudi, violenti, proprio per la loro immediatezza, ma del resto è la rappresentazione della realtà, di ciò che succede veramente a coloro che rivendicano i loro diritti.

L’eco delle proteste è sempre più flebile man mano che passano i giorni, perchè la  “normalizzazione” messa in atto dal regime sta stringendo sempre di più la morsa su chi dissente e sui mezzi di informazione.

C’è da augurarsi che qualcosa cambi per loro, presto. I muri devono cadere anche lì…

Il futuro tecnologico

Nel video che si presenta viene illustrata la visione di come sarà in futuro l’utilizzo della tecnologia informatica secondo Microsoft.

Un fiorire di interfacce sensibili al tocco, utilizzo di realtà virtuale aumentata, fogli speciali a cristalli liquidi e chi più ne ha più ne metta.

Il tutto è sicuramente bello e accattivante. La domanda da porsi è quando ciò si avvererà!

Fonte: technorati.it

Technorati Tag: ,,

Iniziamo il 2009


2009 is my year to shine,
inserito originariamente da Lisa Newton.

Intanto rimettiamo il tema tradizionale del blog, poi cominciamo ad affrontare il nuovo anno con lo spirito giusto, cercando di emulare le gesta del gabbiano Jonathan Livingston!

Buon 2009 a tutti, che sia comunque migliore!

I classici della vigilia di Natale!

Ho sempre apprezzato i cartoni di Walt Disney, soprattutto quelli di una volta che venivano realizzati a mano fotogramma per fotogramma da disegnatori formidabili.

E nel periodo natalizio venivano proposti con storielle divertenti e in tema con la bontà che, almeno a Natale, dovrebbe venire fuori dall’animo degli uomini.

Sarebbe il caso di questi tempi di recuperare un po’ delle tradizioni che la nostra civiltà sta progressivamente abbandonando, partendo anche, perchè no, da un cartone animato!

Buon Natale a tutti!

Tema natalizio

al-573.gif

Visto che siamo prossimi al Natale, cambiamo look al blog adottando un tema adatto al periodo festivo.

E con l’occasione auguriamo buon Natale e sereno anno nuovo a tutti i visitatori!

Luci di Natale a Milano

Mancano pochi giorni a Natale e fare una passeggiata in centro città per vedere come sono gli addobbi è sempre tradizione.

Quest’anno poi c’era la curiosità di vedere come fosse, considerando il clima economico non proprio dei migliori.

Mi pare che da parte del comune ci sia stata la volontà di ripetere gli addobbi del 2007, con molte luci in tutto il centro cittadino, nonchè il famoso cielo stellato della cupola della galleria Vittorio Emanuele che era stato inaugurato l’anno scorso.

Recessione in pasticceria

Per ingannare il pomeriggio festivo ho deciso di concedermi qualche pasticcino e arrivato davanti alla vetrina della pasticceria ho notato questo capolavoro dell’arte pasticcera!

Il pasticcere ha voluto affrontare un tema di attualità in modo allegro.

Auguro al pasticcere di trovare gli acquirenti di cotante leccornie, sicuramente non a buon mercato, in barba alla crisi!

Resta il fatto che è un vero artista.

LinkedIn raccoglie altri 22,7 Milioni di dollari da SAP, Goldman Sachs e McGraw Hill

L’ormai conosciuto anche in Italia social network, LinkedIn, orientato alle relazioni d’affari, ha annunciato di avere incrementato il proprio capitale di altri 22,7 milioni di dollari grazie all’investimento operato da SAP, Goldman Sachs e McGraw Hill insieme al già presente investitore Bessemer Venture Partners che aveva agevolato lo start-up della società.

L’investimento si è basato su una valutazione della società di ben un miliardo di dollari e complessivamente ammonta a una cifra poco sopra i 100 milioni di dollari.

Tale operazione si è conclusa circa un mese fa, prima del tracollo dei mercati e sicuramente ha rappresentato una manna dal cielo, visti i tempi difficili che si prospettano anche per un’azienda che conta tra i suo numeri 370 dipendenti e una crescita dei ricavi del 100% all’anno e che dal 2006 ha generato profitti.

LinkedIn è sicuramente un servizio web interessante, focalizzato sulle relazioni d’affari a differenza di altri social network più generalisti e ludici.

E oltretutto dimostra che è possibile realizzare aziende che fanno utili su Internet quando c’è un business plan ben definito.